Docenti


Giuseppe Muroni


  • Docente
  • Corso

    Linguaggi multimediali

La complessa e articolata realtà della comunicazione culturale attuale esige, da parte dei suoi operatori, di acquisire e dominare competenze multiple. Il linguaggio della serialità ha investito, difatti, diversi settori del mondo della cultura: web-serie legate alla storia, alla narrazione dei beni artistici e museali, alla comunicazione del territorio sono richieste e prodotte dai più importanti quotidiani nazionali (Corriere della Sera, la Repubblica, La Stampa), da Istituzioni, imprese, Istituti di Cultura, Musei pubblici e privati, Tv locali e nazionali. La sfida dei nuovi registi, e che si potrebbe tradurre in un’opportunità lavorativa, è raccontare l’Italia e la sua ricchezza storico-artistica mediante i nuovi linguaggi, sfruttando le infinite risorse del web ed entrando nei luoghi tradizionalmente deputati a conservare la memoria e il passato da cui proveniamo.

Il corso, dopo un primo inquadramento teorico dedicato alla storia della nascita delle web-serie e alla divulgazione del patrimonio culturale mediante audiovisivo, intende fornire le competenze necessarie per operare nei settori della comunicazione utilizzando le tecniche della narrazione digitale. Verranno analizzati fenomeni webnativi seriali, saranno esaminate le caratteristiche specifiche delle narrazioni digitali - transmedia, crossmedia, web-serie – e si forniranno, infine, gli strumenti per creare e progettare web-serie e/o prodotti audiovisivi sul patrimonio culturale, storico, artistico.

Bio

Giuseppe Muroni è nato a Ferrara nel 1987.

Ha studiato presso l’Università degli Studi di Ferrara, dove si è laureato in Lettere Moderne (108/110), e l’Università degli Studi di Bologna, dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Storiche (110/110).

Nel 2015 ha lavorato a Rai Storia come assistente programmista/regista nella redazione dei programmi «L’Eco della Storia», con Gianni Riotta, e «Piteco», con Edoardo Camurri (stage). Successivamente ha ottenuto il Master di secondo livello in Comunicazione Storica presso l’Alma Mater di Bologna (30/30) e l’abilitazione all’insegnamento (99/100) per le classi di concorso A043 (italiano, storia, geografia nella scuola secondaria di I grado) e A050 (materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado). Dopo anni di insegnamento in diverse scuole di Rovigo e provincia lungo il fiume Po – Occhiobello, Santa Maria Maddalena, Crespino, Adria - è entrato di ruolo all’I.I.S Viola-Marchesini di Rovigo dove insegna storia, lingua e letteratura italiana.

Collabora con l’Istituto di Storia contemporanea di Ferrara e l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani per cui ha ideato, scritto e diretto tre web-serie a carattere storico-divulgativo: Voci di R-esistenza (2015), L’ultimo grido (2018), Maschere di guerra (2018). I protagonisti sono importanti attori del cinema italiano quali Monica Guerritore, Claudio Santamaria, Giorgio Colangeli, Violante Placido, Stella Egitto, Francesca Valtorta, Francesco Montanari, Carolina Crescentini e Francesca Inaudi. Attento alla memoria storica e ai suoi luoghi, all’uso pubblico della storia, alla divulgazione storica e alla cultura in generale, è autore di dossier sulle pagine di cultura de «La Nuova Ferrara», videoclip e documentari.

È membro del comitato direttivo della rivista di Public History «Clionet. Per un senso del tempo e dei luoghi» e collabora come public historian nel progetto di comunicazione del patrimonio culturale «Tresigallo La Città Metafisica».

Nel 2019 è stato il consulente storico per il film Oltre la bufera di Marco Cassini, pellicola dedicata agli ultimi anni di vita di Don Giovanni Minzoni presentata in anteprima nazionale al Festival del Cinema di Roma ed andata in onda su Rai Storia nel luglio 2020.

Parte di

Con il sostegno di

Enti e Partner con cui collaboriamo